Elena Bianchi
1.
- F-stop: f/5.6
- Tempo di esposizione: 1/30 secondi
- Sensibilità ISO: ISO-1600
- Distanza focale: 47 millimetri
- Massima apertura

Non sono molto soddisfatta del primo scatto perché non sono riuscita a realizzare ciò che avevo in mente.
Volevo a fuoco il fiammifero e lo sfondo scuro e nonostante io abbia modificato le impostazioni della macchina fotografica e ricercato le giuste luci non sono riuscita a realizzarla. Tra le diverse prove che ho fatto, questa è quella che più mi piaceva.

2.
F-stop: f/13
- Tempo di esposizione: 1/400 secondi
- Sensibilità ISO: ISO-200
- Distanza focale: 40 millimetri
- Massima apertura

Questa foto mi piace tantissimo. L’idea era quella di fotografare la rosa e la sua ombra. La luce sullo sfondo è la luce del sole che all’inizio non mi piaceva però osservando e ri-osservando la foto sono riuscita ad accettarla ed è come se ci fosse una torcia puntata sulla rosa.


Paola Bianchi
1) DATI EXIF:
- scatto 1 sec. f/3,1 4,3mm
- ISO 400

Via della luce
Volevo far risaltare forme e colori (di un salviettone) sfruttando l’unica fonte di luce presente in una stanza buia e proveniente da una porta in vetro. Ho quindi messo il salviettone sulla porta e fatto diversi tentativi sperimentando le funzionalità della mia macchina fotografica. Sono soddisfatta del risultato ottenuto, rispecchia proprio ciò che avevo in mente.

2) DATI EXIF:
- scatto 1 sec. f/3,1 4mm
- ISO 80

Riquadri
Ho fotografato il palazzo di fronte al mio, sfruttandone l’architettura ripetitiva, con l’idea che dal contrasto luce/buio risultasse uno scatto fatto di geometrie. Purtroppo il risultato è ben lontano dalle aspettative, la foto è insignificante più che geometrica e non è nemmeno completamente a fuoco.

Ciò che accomuna le mie due foto è il tentativo di cogliere le forme illuminate che spiccano ed emergono in un conteso di buio.


Francesca Cappello
La maternità

0’’6
f/5.0
iso 100
aito-02-francesca-cappello-1.jpg

1/15
f/2.2
iso 500
aito-02-Francesca-cappello-2.jpg
La seconda immagine forse ha poco a che fare con la luce e le ombre , ma è una foto che si lega alla prima per il concetto di maternità; foto alla quale sono molto legata , scattata con il cellulare in un momento di grande intimità.


Arianna Cavallin
Niente è ciò che sembra
Foto 1: NIKON D3100 f/18 1/30sec ISO 1800 (auto)
Foto 2: NIKON D3100 f/32 1/3sec ISO 3200 (auto)

Volevo puntare l’attenzione sulle ombre che rivelano qualcosa di diverso rispetto al soggetto, ma nel primo caso il risultato è molto più simile a una grossa “P” che a un punto esclamativo che diventa un punto interrogativo!! Nella seconda invece i libri, accatastati apparentemente a casaccio, mostrano, nelle ombre, un messaggio… (AITO :-)) però non sono riuscita a trovare l’inquadratura giusta, inoltre credo che la scelta di inserire il tutto in una specie di “nicchia” non abbia funzionato perché mi ha impedito di muovermi intorno al soggetto per trovare la prospettiva migliore (secondo me molto laterale, ma c’era il muretto, non potevo andare troppo a dx/sx)!!
Insomma: uff! vabbè! ;-)


Raffaele Ceriani
01 - Emersione
ISO 800
5’’
f /1.4
50mm

Questa è una foto casuale. Mi piacevano queste linee di luce, forti ma dal contorno sfumato che tagliavano e facevano emergere una figura dal buio, senza completarla. Curioso come sembra che il resto del corpo svanisca.
Ho deciso di usare una focale fissa perché il piano era unico e poi perché mi serviva un obiettivo con aperture elevate.
Non sono riuscito a far emergere i tratti di viso in modo nitido, come speravo. Forse Iso elevata, ma non riuscivo a disfarmi della luce gialla del lampione.

02 - Oltre
ISO 800
25’’
f/ 8.0
32mm

Volevo fotografare la nascita di ciò che vediamo, quindi come la figure nascono dalla non luce. La tapparella chiusa mi è sembrata una buona idea, perché sembra che non ci sia nulla oltre le righe nere ma se ci sofferma a guardare qualcosa appare. Ho lavorato molto col diaframma perché avevo bisogno di dettagli e aperture elevate non mi davano i risultati sperati . Direi che sono a metà strada dalla metà avrei voluto qualche dettaglio in più ma non riuscivo ad ottenerlo senza essere inondato dal giallo della luce esterna.


Sabrina Chiriatti
Devo premettere che non riesco a pensare a qualcosa da realizzare e poi farlo ma mi lascio guidare dall'ispirazione di ciò che mi circonda.

Foto nr. 1

Stavo 'giocando' con le luci e il bicchiere e mi sono accorta del gioco che dei riflessi e delle ombre e così mi sono spostata sino a che non sono riuscita a realizzare la 'divisione' del bicchiere.

Come l'ho fatto:

Così come lo vedi per quanto riguarda la luce
f/4
1/125 sec
ISO 100
80 mm

Visto che il risultato mi piace....ci sono riuscita!

Foto nr. 2

Prima giornata di sole dopo tanti giorni di nuvolo e pioggia... ho portato la macchina f. al lavoro e sono uscita in pausa pranzo. Mi sono divertita a fotografare luci e ombre e tra le tante foto che ho fatto, ho scelto questa. Mi piace il gioco di linee e il chiaro e lo scuro

Come l'ho fatto:

Luce naturale che passava attraverso un'inferriata

f/18
1/4 di sec.
ISO 100
75 mm

Non essendomi prefissata nulla....non so se ci sono riuscita! Il risultato mi piace...


Joachim Geissler
Diagonali

No.1.: Diagonali 1  (foto a colori,1 sec., f 14, 41 mm, ISO 200)

Una lama di luce, creata con l'aiuto di una lampada e due libri. le due ombre nel fascio di luce derivano da un diapason aggiunta all'istallazione luminosa. Attraverso le ombre della struttura di sottofondo, delle cuciture in rilievo, entrano in gioco linea orizzontali, che, insieme alla superfice del tessuto, danno corpo alla luce. Ho leggermente toccato i bordi per aggiustare le proporzioni grafiche delle linee.

ho scelto manualmente tutti i parametri della foto originale; ho scelto f 14, perché non sono riuscito a mettere la camera perfettamente sopra la striscia di luce e così volevo assicurarmi che tutto fosse a fuoco. in post produzione ho leggermente manomesso anche l'intensità della luce, abbassando la luminosità..

Sono abbastanza soddisfatto: avrei preferito di avere un contrasto più netto tra le parte luminose e quelle scuro (come riuscito con la prima no. 1). per la composizione sono riuscito a fare ciò che volevo.

No.2: Diagonali 2 (foto a colori, 1/125, f 5,6, 49mm, ISO 100)

Oggetto è una tenda illuminata dal sole e con ombre di rami davanti alla finestra. i toni bluastri derivano dal cielo. Ho scelto 1/125 per avere l' orizzonte - in verità il soffitto e il bastone della tenda - no riconoscibile. in post-produzione ho abbassato la luminosità ancora un po' di più.

Ho fatto in modo che la linea lunga la tenda più a sinistra sia quasi parallela al bordo sinistro della foto: così facendo le altre linea si inclinano sempre di più fino ad essere orizzontale. Il formato è stato ritoccato di modo che sia conforme alla foto no.1 (tagliando leggermente il nero in base all'immagine).

Sono contento per l'effetto "cielo" della foto. mi piace anche l'effetto di profondità, che il diaframma aperto da.


Lara Greco
Foto 1 primo piano. Luce dello.sfondo e.viso in.ombra

Foto 2 luce artificiale. Volevo fotografare il.riflesso della.luce sulla.parte scura


Serena Lupi
Gli infiniti volti della luce
Nell'immagine 1 volevo fotografare l'ombra del gatto sul muro, fortunatamente, riuscendoci. Il fatto che la curva della sua coda riprenda quella dell'ombrello è invece pura fortuna. Questa foto l'ho però scattata con il telefono, non con la macchina fotografica, quindi non ho nessun dato da scrivere..
L'immagine 2 l'ho invece scattata con la macchina: 1/25 sec, f8, ISO 100, che è quello più basso nella mia macchina.
In questa immagine volevo far vedere le ombre che entravano dalle persiane della finestra. Non piacendomi però il risultato che mi era uscito, ho fotografato il soggetto nel riflesso della finestra. La foto non è molto nitida, anzi, è un po' sfocata, ma sono contenta di questo risultato.


Tobia Mauri
INTERFERENZE E DIFFUSIONE DELLA LUCE
I dati delle foto (exif) non posso mandarteli perché uso il telefono... ll programma che ci hai suggerito è a pagamento per IOS... quindi non posso scaricarlo.

Volevo, nel caso del fumo (sigaretta), evidenziarlo in contrasto con lo sfondo... non so se con una macchina fotografica o col programma questo si possa fare, ma ho modificato la foto fino ad ottenere un risultato quasi pari alle mie aspettative :)

Nella seconda foto ho creato della polvere in cantina e anche lì in realtà avrei voluto evidenziare il fascio di polvere illuminata... forse si vede ugualmente.


Cecilia Montanari
CONTROLUCE

aito-02-cecilia-montanari- 1 .jpg
ISO 100- f 2,8-1/900

aito-02-cecilia-montanari- 2 .jpg
ISO 400- f 8-1/1500

Volevo realizzare un'immagine in cui la luce, e non i corpi illuminati, fosse il soggetto.
Ho fotografato al chiuso e all'aperto e non trovavo l'inquadratura che cercavo.
Ho infine visto che la luce era evidenziata dal contrasto con i corpi oscuri, ho fotografato in controluce e sono abbastanza soddisfatta del risultato.
Ho usato fotocamera digitale FUJIFILM FINEPIX HS50EXR,modalità di scatto Adv.PRP POCA LUCE’


Elisa Pini
Speranza della sera
Tempo 1/20 sec. (il diaframma non lo trovo indicato) - ISO-250 - Iphone 6

Volevo una bella foto di architettura che mi desse, stagliandosi contro il cielo, speranza che da domani qualcosa in più sempre migliorerà
Ho scattato di getto cercando di ricordare alcune regole base
La foto mi piace molto e penso di aver raggiunto lo scopo che mi ero prefissata, perché guardandola mi sento felice e positiva.
Luce
Tempo 1/2639 sec. - (diaframma non lo trovo indicato) - ISO-32 - Iphone 6

Volevo una foto di paesaggio luminosa
Ho cercato più volte come “nascondermi” dietro gli alberi per ottenere una foto almeno leggibile
La foto mi piace ma ancora non sono capace di fotografare la luce come vorrei.


Silvia Robustelli
natura e geometria, gli opposti si attraggono

1- f/2.8 1/4 sec ISO 800

Melo all’alba
avrei voluto dar maggior risalto ai colori del cielo sullo sfondo, e alla geometria del vaso
foto scattata all’alba
non ci sono riuscita: il cielo era ancora troppo scuro e non credo di aver settato correttamente la macchina fotografica

2 - f/5.6 1/600 sec ISO-100

Riflessi a Milano
avrei voluto catturare il gioco specchio/ombre nel palazzo, dando risalto anche ai colori del cielo
non ci sono riuscita, troppi elementi di disturbo, cartelli stradali, motociclette ecc.’


Ivana Tettamanti
Giorno Notte
La mia intenzione era dare luce del giorno e della notte partendo da un dipinto.  Ho posizionato la tela alla luce del giorno che più esaltava l’argomento e poi a luci spente ho posizionato la stessa tela davanti ad una lampada accesa. 


Gennj Volonterio
Albe
Dati exif foto 1: scattata da smartphone-iso 50-S:1/222s-l'apertura diaframma non si capisce purtroppo.
Dati exif foto2: scattata da smartphone-iso 50-S; 1/1437s-diaframma ?
Nella prima foto volevo catturare le ombre che la luce del sole creava sulla città... credo di esserci riuscita
Nella seconda foto la foschia ha permesso di fotografare il sole e il suo riflesso nel lago.