Marta-Family-Tree-alle-bonicalzi-photography-throug-blue-eyes-1

TEORIA e PRATICA delle FOTO DI FAMIGLIA – parte I

Una riflessione*

La fotografia di famiglia affonda le radici agli esordi della storia stessa della fotografia, quando si andava a farsi fotografare vestendosi per l’occasione e consci che ci sarebbe voluto del tempo, immobili, concentrati: da subito, infatti, si è intuito che avesse valore farsi ritrarre, almeno una volta nella vita, con i propri affetti.CONTINUA…
DEE-alle-bonicalzi-photography-through-blue-eyes-1

DI DONNE E DI DEE – Ritratti in light painting

Io penso che la bellezza risieda in ciascuno di noi.
Il light painting, «pittura di luce ‘gentile’»  – come l’ha definita una mia… cavia – consente di ‘estrarre’ tale bellezza sotto forma di potere e mistero, complici il tempo e l’oscurità.

La cura, direi anche.

La mia idea iniziale era realizzare sette immagini relative ciascuna a uno degli archetipi femminili riconducibili alle divinità greche di cui parla la psicanalista J. Bolen nel suo saggio Le dee dentro la donna (1984). Le dee in questione sono: Estia, Artemide, Atena, Demetra, Persefone, Era e Afrodite. La tecnica fotografica prescelte è la ‘pittura con la luce’.CONTINUA…

Newborn-and-family-alle_bonicalzi

Della fotografia newborn (alternative ai ‘neonati impacchettati’)

Quando mi chiedono se fotografo i neonati, un brivido – sempre – mi percorre la schiena!
– Come gliela spiego, ora, la mia posizione al riguardo?

Certo che li fotografo i neonati, e con estremo piacere.
Ma a precisissime e ‘stranissime’ condizioni (stranissime per l’immaginario collettivo, non in sé):

1. Li vorrei liberi (di fare ciò che necessitano, quando e come desiderano).

2. Li vorrei il più possibile ‘contenuti’ tra le braccia della madre (o del padre, o dei fratelli e sorelle).

3. Li vorrei ‘naturali’ (come abbigliamento, ambiente e luce).CONTINUA…

alle_bonicalzi_C&L_familyTree_aspettandoM-4

Fotografia di famiglia: una duplice scelta!

Che cos’è famiglia? Per definizione, è un nucleo di persone conviventi legate da parentela o affinità. Ne bastano due, ma ci vuole un legame.
E cos’è una fotografia? Secondo Berenice Abbott, «una fotografia è, o dovrebbe essere, un documento significativo, un’affermazione decisa che può essere descritta con una sola parola: selettività.»

Una fotografia di famiglia, allora, è la decisione di documentare significativamente un legame.
È scegliere una scelta e affermarla.
E non lo fa la fotografa, non da sola. Lo fanno i soggetti ritratti: almeno due, magari in attesa.CONTINUA…